Speciale

Cicloturismo in Puglia: le mete da visitare in bici

0
cicloturismo in puglia

Cicloturismo: il turismo su due ruote arriva in Puglia

Il cicloturismo è un nuovo modo di viaggiare che sta prendendo piede negli ultimi anni. Visitare in bicicletta una nuova regione consente di raggiungere nuove mete da scoprire mentre si esplora la natura circostante.

E in Puglia quali sono le mete che è possibile raggiungere e visitare in bicicletta? Scopriamole insieme.

cicloturismo in puglia

La Puglia in bicicletta: quali mete visitare

Pedalata dopo pedalata, è possibile immergersi nell’essenza più pura della Puglia, tra ulivi secolari e rigogliosa macchia mediterranea.

Da Nord a Sud, dal Gargano al Salento, la Puglia è ricca di antichi sentieri e strade di campagna da percorrere in bicicletta, per esplorare la regione lentamente e lontano dalle tipiche mete turistiche.

Le stagioni migliori per dedicarsi al cicloturismo in Puglia sono senza dubbio la primavera e l’autunno, quando il clima mite consente di pedalare nelle migliori condizioni.

Esistono itinerari per tutti i gusti e da adattare al livello di preparazione atletica dei singoli partecipanti. Ma non è neanche necessario essere dei ciclisti allenati, in Puglia ci sono percorsi alla portata di tutti.

3 sentieri da percorrere

La ciclovia Adriatica, che prende il nome dal mare che costeggia la maggior parte del litorale pugliese, percorre da Nord a Sud la regione, intersecandosi con la ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, con gli storici sentieri della via Francigena e incontra la ciclovia dei Borboni e quella dell’Alta Murgia.

Ogni angolo del territorio pugliese offre magici e incantevoli scenari, ma ecco 3 itinerari che vi consigliamo di percorrere in bicicletta.

cicloturismo in puglia

1) Alla scoperta del Tavoliere delle Puglia

Fra Torre Maggiore e il Sub Appennino Dauno, immersa tra vigneti, campi coltivati e frutteti, si districa la ciclovia degli Appennini che percorre la pianura del Tavoliere delle Puglie. Ogni anno il territorio è caratterizzato dal passaggio di circa duecento specie di uccelli e rappresenta una delle zone umide a più grande interesse del bacino del Mediterraneo.

Meta da non perdere la Riserva Naturale Salina di Margherita di Savoia. La ciclabile delle Saline costeggia la salina più grande d’Europa e regala uno scenario unico del paesaggio di sale e acqua con mille sfumature di rosa. La zona è frequentata dagli eleganti fenicotteri rosa, che è possibile avvistare mentre spiccano o costeggiano le acque delle stesse saline.

2) Puglia centrale e Alta Murgia

Percorrendo la ciclovia dei Borboni ci si immerge nel cuore della Puglia centrale. Su questo sentiero, vi consigliamo di fare una sosta a San Vito nei pressi di Polignano a Mare per esplorare la Torre di San Vito, risalente alla metà del ‘500.

Tra chiese antiche e sconfinati uliveti, concedetevi un tuffo nelle acque limpide dell’Adriatico.

3) Perdersi nella Valle d’Itria

Dalla città di Bari, la ciclovia Adriatica giunge fino a Brindisi, dove si interseca alla via Traiana. Seguendo il percorso costiero, è possibile perdersi alla scoperta di cantieri storici di immenso valore, come l’area archeologica di Egnazia.

Oppure si può percorrere la ciclovia dell’Acquedotto per attraversare le lunghe vie erbose che conducono su sentieri di terra battuta costeggiati da tipiche querce e attorniati dai tipici trulli della Valle d’Itria.

Salite in sella alla vostra bicicletta e godetevi questo viaggio alla scoperta del territorio pugliese.

I taralli pugliesi: storia e ricetta di un simbolo pugliese

Previous article

Pasticciotto leccese: il dolce tipico del Salento

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Speciale