Speciale

Le deliziose ciliegie pugliesi

0
ciliegie pugliesi

Curiosità e tradizione del frutto rosso più amato della Puglia.

L’arrivo della primavera in Puglia è sinonimo di ciliegie: il frutto rosso della stagione è uno dei prodotti tipici più amati e apprezzati nella regione e fuori. L’area del sud-est barese è una delle più proficue per la coltivazione delle ciliegie pugliesi. Da maggio a giugno si coltivano più varietà di ciliegie che si differenziano per sapore, grandezza e colore.

Le diverse qualità di ciliegie pugliesi

In base al periodo in cui vengono raccolte, alla grammatura e al colore si possono individuare quattro varietà di ciliegie pugliesi diverse.

La ciliegia ferrovia di Turi

È la varietà più gustosa della Puglia che si coltiva principalmente nelle campagne di Turi, a pochi chilometri da Bari, e in tutto il sud est barese. Detta anche “regina rossa” è un tipo di ciliegia dal colore rosso vermiglio e soprattutto dal gusto molto particolare, intenso e dolce. Ha una forma a cuore e la polpa è forte, succosa e croccante.

Perché si chiama “ciliegia ferrovia”? Secondo la leggenda, il primo albero di ciliegia ferrovia nacque vicino a un casello ferroviario delle ferrovie sud-est pugliesi, nella città di Sammichele di Bari, nel 1935.

L’albero nacque vicino ai binari, motivo per cui venne soprannominato “Ferrovì”, nome con cui gli abitanti della zona chiamano i binari del treno. L’alberello di ciliegie venne curato dal casellante ferroviario dell’epoca. Da quel momento in poi si è diffuso il nome di ciliegia ferrovia per indicare questo frutto della zona.

ciliegie pugliesi

Tra le ciliegie pugliesi lei è sicuramente la più apprezzata, tant’è che viene organizzata a Turi anche una sagra a lei dedicata nella prima settimana di giugno.

Inoltre la regina delle ciliegie pugliesi ha numerose proprietà benefiche: riduce il grasso addominale, ha proprietà antiossidanti, diminuisce i livelli di colesterolo e favorisce l’abbronzatura. Un toccasana da gustare durante la primavera.

Ciliegie pugliesi: la bigarreaux

Secondo l’arco temporale, questa varietà è la prima a maturare già dalla metà di maggio. Il suo nome deriva dal francese “bigarreautier” (durone) e si caratterizza per la taglia medio grande, la buccia di un rosso vivo tendente al bruno e una polpa consistente e zuccherina.

La ciliegia Giorgia

Dalla fine del mese di maggio all’inizio di giugno si raccolgono le ciliegie pugliesi “Giorgia”. Sono di grandi dimensioni con la polpa rossa e il gusto succulento.

La ciliegia Lapins

Verso la metà di giugno è tempo delle Lapins: sono medio grandi, con la buccia rosso scuro punteggiata, una polpa rosa e consistente e un sapore dolce e leggermente acidulo.

Le vostre tavole si stanno colorando con le ciliegie di Puglia? 

Cosa vedere a Polignano a mare  

Previous article

Estate in Puglia: tutte le mete poco conosciute da visitare

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Speciale