Il nuovo numero vi aspetta in libreria dall'1 Luglio

 


Il Magazine per chi è Orgoglioso di essere, o sentirsi, Pugliese

BPPB: 130 ANNI DI STORIA E DI IMPEGNO SUL TERRITORIO

L’istituto pugliese investe in formazione: partono progetti integrati con la Lum. Intervista al presidente, Patroni Griffi

La formazione, il sociale, il rispetto dell’ambiente e la cultura del territorio sono i “pilastri” della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, una realtà con 130 di storia. Soddisfatto del percorso realizzato e dei traguardi raggiunti è Leonardo Patroni Griffi, presidente della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, che traccia un bilancio.

L’Università Lum Jean Monnet e la Banca Popolare di Puglia e Basilicata hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per l’avvio di progetti formativi integrati. La Banca sente il bisogno d’investire in formazione?

«La banca è impegnata nel sociale e nella crescita del proprio territorio con molte iniziative. Questo progetto formativo s’inserisce fra i bisogni della banca. Ci sono professionalità che potranno essere inserite nel settore bancario e finanziario. Saranno formate figure professionali in linea con le trasformazioni in corso del settore bancario e dei nuovi modelli di business basati sulla gestione dei rischi bancari».

Oltre alle attività di carattere puramente commerciale, la Banca è impegnata nel sociale con particolare attenzione alle categorie protette, al rispetto dell’ambiente ed alla diffusione della cultura del territorio.

«Il nostro piano industriale prevede l’impegno nel sociale ed un progetto per l’ambiente per il risparmio energetico che riguarda tutte le filiali. La Banca ha acquistato anche macchine elettriche. Il passaggio al digitale, inoltre, favorisce la sostenibilità dell’attività bancaria».

Quale sarà il futuro della Banca Popolare di Puglia e Basilicata?

“Il futuro di questa banca sarà di progresso e d’innovazione del business bancario basato sulla banca di prossimità focalizzata sul credito alle piccole e medie imprese ed una maggiore vicinanza al cliente ed alle specificità del suo portafoglio e merito creditizio, rimanendo una banca territoriale impegnata nella crescita dell’economia del proprio territorio in cui opera».

Per concludere, si sta parlando di banche popolari. Qual è il ruolo della Banca Popolare di Puglia e Basilicata in questo scenario?

« La Banca Popolorare di Puglia e Basilicata non ha un ruolo particolare e propulsivo, se non quello di partecipare ai tavoli in cui si discute dei problemi della categoria ed eventuali soluzioni che possono portare vantaggio alle singole banche anche aggregandosi in singole attività».