Il nuovo numero vi aspetta in libreria dall'1 Luglio

 


Il Magazine per chi è Orgoglioso di essere, o sentirsi, Pugliese

BirraSalento, il sogno che si è avverato dopo 8 anni. O forse 54…

Birrasalento è un sogno che si avvera. Un sogno nato otto anni fa, partorito dalla mente di Maurizio Zecca, uno degli imprenditori più visionari del Salento, titolare della MebImport (da 30 anni leader della distribuzione di birre e bevande analcoliche in Puglia, Basilicata e Calabria). Con o probabilmente per suo figlio Fernando, 24 anni, a marzo del 2017 ha inaugurato questo mega birrificio artigianale di 3000 metri quadri, un gioiello ipertecnologico da ammirare in ogni angolo: nelle facciate esterne, nella magnifica hall d’ingresso che fa anche da punto vendita, nelle zone di “cottura” (con i quattro tini da 50 ettolitri l’uno), nel sotterraneo-museo, fino alla zona ristorazione-birreria dove si possono degustare tutte le produzioni. Birra-Salento è un nome emblematico: «Volevamo dare un impronta territoriale all’azienda, e volevamo farlo già a partire dal nome», racconta Maurizio Zecca, che in questo sogno ha investito diversi milioni di euro (Zecca preferisce non specificare quanti, ma dal fatto che il rientro dall’investimento sia previsto a 15 anni dalla data di apertura, lascia intendere che lo sforzo finanziario sia stato più che notevole) e già oggi dà lavoro a 20 persone. Il posizionamento dell’azienda sul mercato è me- dio-alto, «anche se – dice Farnando – l’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero di consumatori». Il periodo è quello giusto, visto che sono sempre di più i giovani (ma non solo loro) disponibile a provare le buone birre artigianali, che costano un po’ di più ma regalano sapori e piaceri ben diversi dalle bionde industriali da supermercato.
Per ottenere risultati eccellenti Maurizio Zecca ha deciso di affidarsi a mani esperte, nomi conosciuti nel panorama nazionale e internazionale, come quello di Moreno Ercolani, mastro birraio e proprietario del brand Olmaia.